Cocktail che fanno “viaggiare”
31 Gennaio 2022
Spritz di smile tree a torino
Spritz: origine e varianti del cocktail più amato
4 Aprile 2022
Show all

Proposte Vegan nel menù di Smile Tree a Torino

Apericena Vegano Smiletree Torino

Che cosa significa realmente essere Vegani? Se ne sente spesso parlare come una moda del momento ma per chi abbraccia lo stile di vita vegano, non è esattamente così.
Facciamo un po’ di chiarezza.

Sarebbe riduttivo definire il veganesimo una semplice abitudine alimentare. Potremmo definirla, invece, una vera e propria ricerca di uno stile di vita più sano in toto.
Questo perché, solitamente, chi sceglie il veganesimo non elimina solamente i prodotti di origine animale dalla propria alimentazione, ma si tratta di una scelta che ha forti implicazioni di natura etica in ogni sfera della propria vita.

Impegnarsi ad essere vegan significa, dunque, sostituire i prodotti derivati da animali con quelli di origine vegetale, in qualsiasi situazione quotidiana: dall’abbigliamento, al proprio arredo, fino alla cura e all’igiene personale.

Quali sono i vantaggi di una dieta vegana?

Se è vero che, in passato, la motivazione che incideva sulla scelta di essere vegani era quella di non considerare gli animali come merce, oggi, invece, è sempre più una scelta consapevole, legata anche alla propria salute e al benessere del pianeta.

Secondo l’ultimo report dell’Ipcc, Intergovernmental Panel on Climate Change, organismo delle Nazioni Unite che si occupa della valutazione dei cambiamenti climatici, basterebbe passare ad una dieta vegetariana o vegana per inquinare di meno!

Il legame tra alimentazione e cambiamento climatico è molto più stretto di quanto si creda. Tantoché, secondo il rapporto Ipcc, cambiando le nostre abitudini alimentari in favore di una dieta vegana, non solo ne gioveremmo in termini di salute, ma ridurremmo le emissioni di carbonio in maniera sostanziale.

Scopri le nostre proposte per un apericena Vegano

Per gli amici vegani, il menù dell’apericena di Smile Tree offre diverse proposte, sempre diverse. Eccotene due “assaggi”:

  • bruschetta con paté di hummus con sesamo nero
  • pasta al ‘pesto di cavolo viola’ e noci
  • torta salata con rucola, pomodori secchi e tofu
  • insalata di pomodori cuore di bue, sedano, insalata riccia e con essenza di liquirizia

oppure

  • bruschetta con trito di pomodoro fresco e capperi tritati
  • pasta alle zucchine trifolate e crema di peperoni rossi
  • panisse
  • insalata belga, finocchi, ananas a cubetti, semi di girasole con emulsione di olio, aceto, senape, sale, pepe e prezzemolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Prenota qui!
//]]>